Commento del 16 aprile 2017

La Domenica di Pasqua celebra la “Resurrezione del Signore”. Pietro testimonia con gli apostoli <<di aver mangiato e bevuto con lui dopo la Sua risurrezione dai morti>>. San Paolo esige, inoltre, che lo dimostriamo nel nostro comportamento: siamo “pasta nuova”, infatti nella misura in cui non si trova più traccia in noi della ricerca delle cose terrene, vecchio fermento. <<È perchè noi siamo vivi che Cristo è vivo>>, affermava concisamente San Cirillo di Alessandria: nel proclamare la resurrezione di Gesù noi non diamo una dimostrazione ma siamo impegnati in una testimonianza. Questa prova esistenziale è appunto la vita della Chiesa, ossia la sua “Santità”.

1 Comment

Leave a Response